Il trucco è mettere in chiaro la differenza tra ciò che voi volete che accada e quello che sapete che accadrà.


sabato 28 luglio 2007

E se il mercato diventa "ORSO"?

  • Short DJ Euro Stoxx 50-DB (XSSX.MI): Lo scopo del fondo è quello di replicare all'inverso l'andamento dell'indice azionario DJ Euro Stoxx 50: un deprezzamento dell'indice delle blue chips della zona euro del 2% comporterà un apprezzamento prossimo al 2% nell'etf, e viceversa. Il prodotto è adatto a chi intenda prendere posizioni ribassiste sulle large cap della zona euro. I principali rischi sono legati all'andamento dell'indice ed alla sua volatilità.
  • Settimana ricca di novità per Piazza Affari
    Dal 18 luglio sono quotati alla Borsa di Milano dieci nuovi etf, tutti di emissione Deutsche Bank. I nuovi fondi passivi replicano indici azionari in realtà già accessibili attraverso etf presenti sulla piazza milanese: MSCI Emerging Markets-DB (XMEM.MI), MSCI EM Asia-DB (XMAS.MI), MSCI EM Latin America-DB (XMLA.MI), MSCI Taiwan-DB (XMTW.MI), MSCI Brazil-DB (XMBR.MI)e FTSE/Xinhua China 25-DB (XX25.MI). Oltre a Short DJ Euro Stoxx 50-DB (XSSX.MI) di cui si è parlato sopra l’altra vera novità a Milano riguarda MSCI EM EMEA-DB (XMEA.MI): il fondo permette di investire nelle aree geografiche emergenti d’Europa, Medio Oriente e Africa. L’elemento distintivo di questi nuovi otto fondi riguarda il reinvestimento dei dividendi: replicano difatti indici “total return”. Può essere una valida alternativa per coloro che desiderano mantenere l’investimento per un considerevole orizzonte temporale, ottimizzando così fiscalmente il processo di investimento rispetto alle imposte sui dividendi e il reinvestimento degli stessi. Le ultime due novità di DB riguardano DJ Euro Stoxx Select Dividend 30-DB (XD3E.MI) e DJ Stoxx Global Select Dividend 100-DB (XGSD.MI). Il primo è già quotato a Milano da iShares. Da sottolineare infine l’emissione di S&P Global Clean Energy-IS INRG.L da parte di iShares sulla piazza londinese, fondo che permette di investire in società operanti nel settore delle energie pulite.
  • Dopo l’etf short arriva “l’etf turbo” sul DAX
    A Milano, dopo l’etf ribassista sulle blue chips della zona euro (Short DJ Euro Stoxx 50-DB, XSSX.MI), arriva l’etf “turbo” sul Dax. Lyxor ha infatti lanciato LevDAX-LX, avente ticker DAXLEV.MI, che amplifica del 200% il rendimento del Dax. Difficile dire se l’esordio di questo strumento sarà fortunato come quello dell’etf short di Deutsche Bank… L’emittente francese ha inoltre reso disponibile anche sul listino italiano il DAXplus Covered Call-LX, DAXCC.MI, che associa alla replica del Dax una posizione corta su una “call out of the money” del 5% con scadenza ad 1 mese; questo strumento è adatto a chi abbia aspettative moderatamente rialziste sull’aggregato tedesco. Novità anche a Madrid, con BBVA che lancia due fondi ad indice legati ai paesi sud americani: FTSE LATIBEX Brasil-BB (BBVAB.MC) focalizzato sul solo Brasile ed il FTSE LATIBEX Top-BB che considera anche il Cile e Messico; assai scarno il portafoglio, composto rispettivamente dalle 13 e 15 società aventi maggiore capitalizzazione e liquidità. Nonostante il caldo gli emittenti continuano a lavorare: la prossima settimana inizierà la negoziazione dell’etf di Deutsche Bank sullo S&P CNX Nifty, che replica l’andamento delle 50 blue chips indiane.

Nessun commento: