Il trucco è mettere in chiaro la differenza tra ciò che voi volete che accada e quello che sapete che accadrà.


lunedì 3 settembre 2007

3 settembre 1944. Anna Frank e la sua famiglia deportati ad Auschwitz

Dopo una soffiata da parte di un informatore olandese, la Gestapo riuscì a stanare la famiglia Frank nel nascondiglio dove, fino a quel terribile momento, rouscirono a trovare rifugio ben 8 persone: Otto e Edith Frank (i genitori di Anna); la sorella maggiore Margot; il Signor Dussel, un dentista ebreo (vero nome, Fritz Pfeffer); e i coniugi van Daan con il figlio.
Dopo esser stati tutti arrestati, vennero mandati ad caricati Auschwitz, dove giunsero tre giorni dopo.
Anna, Margot ed Edith Frank, i van Pels e Fritz Pfeffer non riuscirono a sopravvivere alle continue troture inferte loro nei campi di concentramento.
Anna e la sorella passarono un mese ad Auschwitz-Birkenau e vennero poi spedite a Bergen-Belsen, dove morirono di tifo esantematico nel marzo 1945, poco dopo la liberazione.
L'unico sopravvissuto della famiglia fu il padre di Anna, Otto Frank.

Nessun commento: